Marina Café Noir | Edizione 2009
584
portfolio_page-template-default,single,single-portfolio_page,postid-584,ajax_fade,page_not_loaded,,transparent_content,qode-theme-ver-13.5,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.5,vc_responsive
 

edizione 2009

Ospiti delle città

10 / 13 settembre
Cagliari

Di nuovo la città e le sue storie, anzi le città, al plurale, perché i luoghi in cui viviamo sono molteplici, come molteplici sono i modi in cui li possiamo vivere, a Cagliari come altrove;
di nuovo gli scrittori e i loro mondi, la materia prima di cui sono fatti i nostri sogni e i nostri progetti, la pasta culturale che cerchiamo di far lievitare collettivamente;
di nuovo ospiti, noi e loro, noi di loro e viceversa, ospiti di queste storie e di questo tempo, come lo siamo tutti del quartiere e della città che abbiamo e che ci ha scelto per la nostra festa delle storie/laboratorio permanente.

La settima edizione del Marina Café Noir reclama la sua metropolitanità sin dal titolo, riallacciandosi direttamente alla propria storia e alla propria vocazione urbana e meticcia, così come sin dal titolo evoca esplicitamente la sua abitudine allo scambio e al movimento, mettendo l’accento sulla condizione transitoria – da passeggeri, verrebbe da dire – di ognuno di noi.

Come ogni anno, le varie anime del Festival – letteraria, musicale, teatrale, visiva e quant’altro – cercheranno l’incrocio reciproco nei vari progetti inediti (anche quest’anno quasi trenta) che si susseguiranno nelle quattro giornate di settembre, a partire dalle storie degli autori presenti scelte dall’Associazione Chourmo per l’occasione.

La città (le città) dei migranti e del lavoro, quelle della memoria, delle controculture, della resistenza, del noir (ognuno ha le ossessioni che si merita): ecco le città che racconteremo, ecco i luoghi che proveremo a condividere. Non solo, certo: come è nostra abitudine, fuggiremo il rigido monografismo, saremo pronti ad “ospitare” anche progetti differenti, oggetti strani, proposte inaspettate.

Quindi gli ospiti veri e propri, nomi noti e meno noti, come è tipico del Festival, alcuni nell’isola per la prima volta, altri già transitati anche dalle nostre parti, tutti chiamati a raccontare (e raccontarsi) in maniera originale e a diretto contatto con gli artisti isolani, la vera spina dorsale del Marina Cafè Noir, i compagni di viaggio di un avventura altrimenti impensabile.
Perché Città, per il Chourmo, non può che fare rima con Ospitalità.

PROGRAMMA

Giovedì 10

17.30 Itinerante – “Prospetika meet TTH Marchin’ band”
Pietra Pomice, TTH, in coll. con Jazzin’ Sardegna

19.30 Ex Liceo Artistico, p. zza Dettori
Apertura Festival e inaugurazione mostre

21.30 P. zza San Sepolcro
“Frontiere, migranti, rifugiati”
Alaa Ashkar, Imed Alibi, Haki Kilic, Pietro Soddu, Patrizia Manduchi

22.30 P. zza San Sepolcro
“Omaggio a Demetrio Stratos”
Musica Ex-Machina, Giuseppe Boy

23.15 Ex Liceo Artistico, p. zza Dettori
“Sandali che parlano”
Pixeldrama, Double Shot

24.00 Ex Liceo Artistico, p. zza Dettori
“La notte: Milano”
Sara Sajetti, Marta Proietti, Stefano Rachel, in coll. con Coop. Sirio

Venerdì 11

18.30 P. zza San Sepolcro
“Dentro i libri: Palestine”
Hubert Haddad, Il Maestrale, Ass. Amicizia Sardegna-Palestina

19.30 Ex Liceo Artistico, p. zza Dettori
“Ospiti degli ospiti”
Francesco Abate, Alberto Ibba (direttore di VerdeNero)

20.30 P. zza San Sepolcro
“Il gusto degli altri”
Sonya Orfalian, Andrea Perin, Francesco Scanu, Paolo Pinna

21.30 P. zza San Sepolcro
“Ospiti dei quartieri: Stampace”
Piero Marcialis, Gianpaolo Loddo

22.30 P. zza San Sepolcro
“Omaggio a Ugo Dessy”
Gigi Erriu, Veronica Sanna

23.00 P. zza San Sepolcro
“Le Città: Bologna”
Stefano Tassinari, CNQ

24.00 Ex Liceo Artistico, p. zza Dettori
“La notte: perchè il figlio di Bakunin è un pò mio nonno”
Marc Porcu, Alessio Deiana, Fagundu

Sabato 12

11.30 Libreria Il Bastione, p. zza Costituzione
“Presentazione del primo numero di ‘Letteraria’”
Stefano Tassinari e ospiti vari

18.30 P. zza San Sepolcro
“Dentro i Libri – Andrè Helena”
Edizioni Aisara, Stefano Tassinari, Giacomo Casti

19.30 Ex Liceo Artistico, p. zza Dettori
“Ospiti degli ospiti”
Alessandro Bertante, Antonio Scurati

20.30 P. zza San Sepolcro
“Grandi rapine”
Paolo Maccioni, Grand Mother Safari

21.30 P. zza San Sepolcro
“Ospiti dei Quartieri: Castello”
La Comunità dell’altrove e la baracca rossa

22.30 P. zza San Sepolcro
“Omaggio a Giuseppe Dessì”
Carlo Antonio Angioni, Marcello Verona

23.00 P. zza San Sepolcro
“Le città: Torino”
Marco Mathieu, Vanvera, Tiziana Martucci

24.00 Ex Liceo Artistico, p. zza Dettori
“La notte: Taranto”
Alessandro Langiu, Corrado Loi

Domenica 13

17.30 P. zza San Sepolcro
“Le Città: a Roma le vecchie fumano”
Giovanni Carta, Andrea Cannas

18.30 P. zza San Sepolcro
“Dentro i libri: Quando la mafia trovò l’America”
Salvatore Lupo, Luciano Marrocu

19.30 Ex Liceo Artistico, p. zza Dettori
“Ospiti degli ospiti”
Marc Porcu, Pier Jean Balzan (editore La fosse aux ours)

20.30 P. zza San Sepolcro
“Y-Parigi”
Serge Quadruppani, Corrado Loi, Diego Deiana

21.30 P. zza San Sepolcro
“Ospiti dei Quartieri: Villanova”
Rossella Faa Trio, Paoletta Dessì

22.30 P. zza San Sepolcro
“Omaggio a Leo Malet”
Walter Porcedda, Chourmo

23.00 P. zza San Sepolcro
“Le città: Sassari”
Alberto Capitta, Aprile in Super8

Tutti i giorni dalle ore 20.00 in p. zza Dettori
“Festivals nel Festival”
video installazione su Marina Café Noir, Jazz Expò, Karel Music Expò, Tuttestorie

PROGRAMMA BABY CAPPUCCINO

Venerdì 11

17.30 P. zza Savoia
“Baracca e burattini – Agostino e la trombetta”
storia-laboratorio di Fabio Pisu

19.30 Caffè Savoia, via Savoia 14
“C’è qualcuno in casa”
Serge Quadruppani, Dario Cosseddu, Mario Massa

Sabato 12

17.30 P. zza Savoia
“Baracca e burattini – Ina la formica”
storia-laboratorio di Fabio Pisu

19.00 P. zza Savoia
“I racconti dei ragazzi del laboratorio di scrittura creativa”

20.00 Caffè Savoia, via Savoia 14
“La lanterna magica”
Storie animate, Dario Cosseddu, Paolo Leo

Domenica 13

10.00_13.30 P. zza San Sepolcro, p. zza Savoia
“Gioco unico multiculturale, laboratorio Creattivo”
“Baracca e burattini – Arcobaleno: il pesciolino più bello di tutti i mari”
storia-laboratorio di Fabio Pisu
“Giocoleria”
con Adoliere di “Vitamina Circo”

17.30 P.zza Savoia
“Baracca e burattini – I cinghiali del santo”
storia-laboratorio di Fabio Pisu

19.00 Via Dettori
“Il fabbro e il gran segreto del fuoco”
con Giovanni Polla e Beatrice Garau

20.00 Caffè Savoia, via Savoia 14
”Storie vecchie e nuove del Gufo Rosmarino”
Con Giancarlo Biffi, in collaborazione con Cada Die Teatro

*****
PROGRAMMA CAFE’ GEOGRAPHIQUE

– Storie e sapori del mondo –
11/12/13 settembre 2009

Ex-Liceo Artistico – p.zza Dettori

Venerdì 11

ore 22.00
Un Printemps Mediteranéen
documentario di Alaa Ashkar (Palestina)
Con l’introduzione dell’autore e Raffale Cattedra (Università Montpellier)

Ore 23.00
Ritmi e suoni del Mediterraneo
Con Raffaele Cattedra, Imed Alibi, Haki Kilic (percussioni e fisarmonica de Les Boukakes) (Marsiglia)
Cucina sarda e africana a cura di Mario Origa e Matar Mboup

Sabato 12

ore 22.00
Tradotti e traduttori
con Serge Quadruppani (Francia), Maruzza Loria (Italia), Marc Porcu (Francia) coordinati da Luciano Marrocu

Ore 23.00
Storie migranti dal carcere
a cura di Maria Antonietta Zedda
Cucina sarda e africana a cura di Mario Origa e Matar Mboup

Domenica 13

ore 22.00
Mori in Marina
Storie di migranti nella storia del centro storico
con Patrizia Manduchi e un racconto di Daniele Barbieri
Cucina sarda e africana a cura di Mario Origa e Matar Mboup

Gallery